Come vengono smaltiti i rifiuti plastici in Italia?

Gestione dei rifiuti plastici in Italia dal 2006 al 2018

Nel seguente articolo andiamo ad analizzare nel dettaglio come avviene la gestione dei rifiuti plastici in Italia.

In particolare, andiamo a prendere come riferimento l’intervallo temporale che va dal 2006 al 2018 per capire come è stato gestito il flusso di plastica proveniente dalle case e dalle imprese e se ci sono stati dei miglioramenti.

In generale, i rifiuti, una volta collettati e separati, prendono una delle tre vie: avviati al processo di riciclo, recuperati energeticamente, condotti in discarica. Pertanto, nel seguente articolo faremo una distinzione dei tre flussi.

Prima di addentrarci nell’argomento, se vuoi sapere quali sono le tipologie di plastica più usate in Europa, quali sono i codici di riferimento per distinguere le varie plastiche, come vengono smaltiti i rifiuti plastici nel mondo oppure quante volte può essere riciclata ogni tipologia di plastica, all’interno di questa sezione troverai quello che ti serve per avere una comprensione olistica sull’argomento.

Fatte queste considerazioni procediamo con l’argomento. 

Dati complessivi sulla gestione dei rifiuti dal 2006 al 2018

I dati aggiornati al 2020 mostrano che nel 2006 la gestione della plastica si articolava in questo modo:

  • 681 kton* di plastica è stata riciclata;
  • 759 kton è stata recuperata energeticamente;
  • 2519 kton è stata condotta in discarica.

Invece al 2018, il quadro mostrava che l’entità dei flussi si articolava come segue:

  • 1144 kton di plastica è stata riciclata;
  • 1194 kton è stata recuperata energeticamente;
  • 1302 kton è stata condotta in discarica.

*kton equivale a mille tonnellate. Considerando che una tonnellata equivale a 1000kg, parliamo di 1 un milione di kg!

A livello percentuale, si evince che:

  • Il flusso di plastica riciclata è cresciuto con un tasso di crescita medio annuo del 4,42%;
  • Il flusso di plastica recuperata energeticamente è cresciuto con un tasso di crescita medio annuo del 3,85%;
  • Infine, il flusso di plastica condotta in discarica si è ridotto con un tasso medio di decrescita del 5,35%.

Specifica sulla quantità di rifiuti plastici proveniente dagli imballi

Facciamo un punto sugli imballi utilizzati per la movimentazione dei prodotti.

Come nella sezione precedente, vediamo un’istantanea sul 2006 e sul 2018 con dati aggiornati al 2020.

Nel 2006 la gestione degli imballi di plastica si componeva in:

  • 632 kton di plastica è stata riciclata;
  • 645 kton è stata recuperata energeticamente;
  • 883 kton è stata condotta in discarica.

Invece al 2018, il quadro mostrava che l’entità dei flussi si articolava come segue:

  • 1024 kton di plastica è stata riciclata;
  • 986 kton è stata recuperata energeticamente;
  • 287 kton è stata condotta in discarica.

A livello percentuale, si evince che:

  • Il flusso di plastica riciclata è cresciuto con un tasso di crescita medio annuo del 4,10%;
  • Il flusso di plastica recuperata energeticamente è cresciuto con un tasso di crescita medio annuo del 3,60%;
  • Infine, il flusso di plastica condotta in discarica si è ridotto con un tasso medio di decrescita del 8,94%.

Conclusioni Finali

L’analisi mostra che l’Italia sta proseguendo con il percorso di sfruttare maggiormente il valore della plastica e ciò non può che essere una buona notizia perchè significa non disperdere valore ma estrapolare tutto il valore intrinseco delle risorse.

Per quel che riguarda il packaging, una riduzione del flusso condotto in discarica così importante è davvero promettente dato che ci si sta avviando verso un mondo in cui l’acquisto online sarà sempre più predominante.

Con React e insieme a voi, l’obiettivo è e sarà contribuire ad aumentare il tasso di crescita della plastica riciclata contribuendo a minimizzare il quantitativo di plastica interrata e anche recuperata energeticamente dato che provoca degli effetti collaterali. Per conoscere meglio la nostra realtà, dai un’occhiata al nostro sito!

Chi siamo

Noi di React abbiamo un obiettitvo: dimostrare che gran parte di quello che chiamiamo rifiuto ha un valore intrinseco di gran lunga superiore di quello che pensiamo. Soprattutto i rifiuti plastici che gettiamo in discarica o disperdiamo in ambiente.

In questo senso, progettiamo e realizziamo accessori e complementi di arredo customizzabili e personalizzabili dando nuova vita ai rifiuti plastici. 

Per conoscere meglio la nostra realtà, dai un’occhiata al nostro sito!

Seguici sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Scroll to Top