Tipi di plastica più usati in Europa

Quali sono le tipologie di plastica più usate?

Nel seguente articolo andiamo ad analizzare quali sono le tipologie di plastica maggiormente utilizzate in Europa.

Oltre alle tipologie di plastica, vi proponiamo anche in che percentuale, rispetto all’intera quantità di polimeri, vengono impiegati. 

Prima di addentrarci nell’argomento, rimanendo in tema, abbiamo parlato delle isole di plastica nel Mediterraneo, delle più grandi isole di plastica nel mondoquante volte può essere riciclata ogni tipologia di plastica.

 All’interno di questa sezione troverai quello che ti serve per avere una comprensione olistica sull’argomento.

Fatte queste considerazioni procediamo con l’argomento. 

Quali sono i polimeri più utilizzati?

Secondo i dati aggiornati al 2018, le tipologie di resine ampiamente utilizzate sono:

  • Polipropilene (PP): 19,4% 
  • Polietilene a Bassa Intensità (PE-LD, LDPE): 17,4% 
  • Polietilene a Media o Alta Intensità (PE-MD, PE-HD): 12,4% 
  • Polivinilcloruro (PVC): 10% 
  • Polietilene Tereftalato (PET): 7,9%
  • Poliuretano reticolato (PUR): 7,9%
  • Polistirene (PS) e Polistirene espandibile (EPS): 6,2%
  • Altri termoplastici*: 11,3%
  • Altro**: 7,5%
Considerando il quantitativo totale di plastica, la percentuale fa riferimento all’ammontare relativo alla specifica tipologia di polimero.

Note:
*Principali: ABS, PBT, PC, PMMA.
** La selezione include altri termoindurenti come resine fenoliche, resine epossidiche, resine melamminiche, resine ureiche e altre

Quali sono le principali applicazione dei polimeri?

Polipropilene (PP)

Principali usi: imballaggi alimentari, involucri per dolci e snack, tappi a cerniera, contenitori per microonde, tubi, componenti per autoveicoli 

Polietilene a Bassa Intensità (PE-LD o LDPE)

Principali usi: sacchetti, vassoi e contenitori riutilizzabili, film per agricoltura, film per imballaggio alimentare ecc.

Polietilene a Media o Alta Intensità (PE-MD e PE-HD o MDPE e HDPE)

Principali usi: giocattoli, bottiglie per il latte, bottiglie per shampoo, pipe, articoli per la casa, ecc.

Polivinilcloruro (PVC)

Principali usi: infissi, profili, rivestimenti per pavimenti e pareti, tubi, isolamento cavi, tubi da giardino, piscine gonfiabili, ecc.

Polietilene Tereftalato (PET)

Principali usi: bottiglie per acqua, bibite, succhi, detersivi, ecc.

Poliuretano reticolato (PUR)

Principali usi: isolamento degli edifici, cuscini e materassi, schiume isolanti per frigoriferi, ecc.

Polistirene (PS) e Polistirene espandibile (EPS)

Principali usi: imballaggi alimentari (lattiero-caseari, pesca), isolamento degli edifici, apparecchiature elettriche ed elettroniche, rivestimento interno per frigoriferi, montature per occhiali, ecc.

Altro

Principali usi: include altri termoindurenti come resine fenoliche, resine epossidiche, resine melamminiche, resine ureiche e altre

Altri termoplastici

Principali: coprimozzi (ABS); fibre ottiche (PBT); lenti per occhiali, lastre per tetti (PC); schermi tattili (PMMA); rivestimento di cavi nelle telecomunicazioni (PTFE); e molti altri nel settore aerospaziale, impianti medici, dispositivi chirurgici, membrane, valvole e guarnizioni, rivestimenti protettivi, ecc.

 

Previsione futura

La risposta, come in gran parte dei casi è: DIPENDE.

Innanzitutto dipende dalla domanda che ci stiamo ponendo; ossia se si vuole fare una previsione sulle finalità di utilizzo o sulle quantità di utilizzo.
In quest’ottica, si potrebbe sicuramente dire che le finalità di utilizzo potrebbero cambiare anche perchè si stanno studiando e progettando nuove tipologie di plastica che hanno delle proprietà migliori rispetto a quelle tradizionali.
Riguardo alle quantità di utilizzo possiamo considerare quanta plastica viene riciclata e se verranno sviluppati dei materiali che andranno a sostituire la plastica.
Nel primo caso, abbiamo fatto un’analisi sulla quantità di plastica che viene riciclata in Europa mentre per la seconda analisi abbiamo fatto uno studio sul PLA.

Chi siamo

Noi di React abbiamo un obiettitvo: dimostrare che gran parte di quello che chiamiamo rifiuto ha un valore intrinseco di gran lunga superiore di quello che pensiamo. Soprattutto i rifiuti plastici che gettiamo in discarica o disperdiamo in ambiente.

In questo senso, progettiamo e realizziamo accessori e complementi di arredo customizzabili e personalizzabili dando nuova vita ai rifiuti plastici. 

Per conoscere meglio la nostra realtà, dai un’occhiata al nostro sito!

Seguici sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Scroll to Top